martedì 3 marzo 2009

[...] Io non vado a dormire, dormire è per i sognatori… [...]


[...] Scrivevo silenzi, notti, notavo l'inesprimibile, fissavo vertigini… [...]
I'm Not There - Todd Haynes - 2007



Ecco cos'è il gioco della vita, la meraviglia dolorosa del distacco e l'unione nella lontananza. Scrivo parole racchiuse in gusci di noce.

10 commenti:

  1. i gusci di noci possono essere spazi infiniti, così soleva ripetermi un caro amico in Danimarca.

    RispondiElimina
  2. sei un delizioso gheriglio...

    RispondiElimina
  3. potresti mettere i commenti anonimi che ti molesto un pò?

    RispondiElimina
  4. "i gusci di noci possono essere spazi infiniti"
    bella...

    RispondiElimina
  5. Per daunfiore : ma non ci sono? Ecco perche' mi sentivo trascurata.

    RispondiElimina
  6. me è proprio per questo che io vado a dormire!

    RispondiElimina
  7. Sai che io faccio compagnia all'insonnia. La frase era spocchiosamente adatta.

    RispondiElimina
  8. ciao... vado a dormire...

    RispondiElimina
  9. ero io l'anonimo di prima.. non ricordavo la password..

    io vado a dormire perchè sono un sognatore. Dai miei sogni uscirebbero delle buone sceneggiature. credo che a volte mi capita di vivere meglio di notte, i miei film sono alquanto misteriosi e non ci si annoia mai...

    RispondiElimina
  10. credo fosse che poe a dire che chi sogna di giorno conosce molte più cose di chi sogna solo di notte.
    ciao leo

    RispondiElimina